Skip Navigation LinksHome » Tradizioni Musicali » Padula

Un’attività bandistica esisteva già negli anni Venti e probabilmente anche prima: se ne ricorda persino il direttore, un certo Salomè (non si sa se cognome o soprannome).
La banda che operava negli anni Trenta era diretta dal maestro Giuseppe Cione (ebanista intarsiatore), diplomato.
Era composta da 50-60 esecutori, tra i quali Alarindo Rizzo (clarino), Luigi Rizzo (sassofono), Giovanni Rizzo (basso); quest’ultimo finì nella banda municipale di Caracas.
L’attività musicale era sostenuta anche da amatori benestanti, che anticipavano le spese per l’acquisto di strumenti. È stato menzionato un macellaio, del quale non si ricorda il nome.
Raggiungeva vari paesi delle province di Salerno e Potenza.
Fu sciolta nell’immediato dopoguerra, perché molti concertisti emigrarono in Venezuela (1).

_____________
(1) Le notizie sono state fornite dall’ins. Vincenzo Rizzo, che nella banda ebbe il padre e due fratelli.