Skip Navigation LinksHome » Musei » Museo Archeologico del Vallo di Diano già Antiquarium comunale di Sala Consilina
Museo Archeologico del Vallo di Diano già Antiquarium comunale di Sala Consilina

MUSEO ARCHEOLOGICO DEL VALLO DI DIANO
già ANTIQUARIUM COMUNALE
 

(Sala Consilina, via Cappuccini)

Sede: 

L’Antiquarium, inaugurato nel 1982, intorno alla metà degli anni ‘90 fu trasferito presso la Grancia certosina di San Lorenzo, nel centro storico di Sala, per consentire la realizzazione dei lavori di restauro e di adeguamento funzionale della sede originaria: il cinquecentesco Convento dei Padri Cappuccini. L’esposizione raccoglie reperti provenienti dalle necropoli individuate nel territorio circostante relativi ad un arco cronologico molto ampio: dall’età del Ferro al IV sec. a.C.

L’inaugurazione del Museo Archeologico del Vallo di Diano (è questo il nome che gli verrà probabilmente attribuito a breve) è prevista per il mese di maggio del 2009. Gli ampi locali ristrutturati ospiteranno gli uffici periferici della Soprintendenza Archeologica di Salerno ed Avellino e i numerosi reperti rinvenuti in tutta l’area del Vallo di Diano. È altresì previsto l’allestimento di un laboratorio di restauro.

Contenuto:
Materiale ceramico, fibule, spille, bracciali; il tutto proveniente dalla necropoli di Sala Consilina.

Oggetti esposti: n. 155 (in corso di completamento)
Oggetti in deposito: n. 154 corredi tombali inventariati (in corso di completamento).
Il Museo è raccolto in un’unica sezione ordinata con criterio cronologico.
Vetrine n. 10 (in corso di allestimento).

Importanza:
II Museo documenta i periodi d’uso della necropoli di Sala Consilina (dal IX sec. al V sec. a.C.) e attesta la diffu­sione della cultura villanoviana e della cultura di popola­zioni enotrie o assimilate (in corso di aggiornamento).

Direzione:
Allestito nel 1982 dalla Soprintendenza Archeologica, il Museo è diretto dalla dott. Anna Di Santo della stessa Soprintendenza. Tre custodi e due documentalisti costi­tuiscono il personale del Museo.

Funzionamento:
È aperto tutti i giorni, dal lunedì al sabato, dalle ore 9 alle ore 13.

Frequenza:
II Museo è frequentato da studiosi, turisti e soprattut­to dalla comunità locale e dalle scolaresche del Vallo di Diano.