Skip Navigation LinksHome » I Quaderni » Istituti culturali del Vallo
Quaderno n.1
Istituti culturali del Vallo
Salerno: Pietro Laveglia editore 1984, pp. 324. Quaderno n.1



Il Centro Studi e Ricerche del Vallo di Diano nacque nel 1981 da un'idea dell'editore Pietro Laveglia, in quale, nelle pagine di presentazione di questo primo Quaderno, ricorda che "per effetto di questa iniziativa, nell'autunno di quell'anno, un gruppo d'intellettuali del Salernitano si riunì più volte nella sede della Biblioteca Comunale di Sala Consilina per gettare le basi del sodalizio, definendone criteri associativi e operativi, fini da perseguire e rapporti da istituire. Gl'intellettuali del gruppo erano nella stragrande maggioranza nati e residenti nel Vallo e operavano in settori vari dell'attività culturale, mentre pochi altri erano oriundi dei paesi della zona, ma residenti a Salerno o in altre città d'Italia, e, come quelli della maggioranza, si sentivano strettamente legati ai luoghi nativi e appassionatamente interessati allo sviluppo sociale, politico, economico e culturale della zona.".
Il volume contiene i risultati delle ricerche condotte negli anni 1982 e 1983 da vari gruppi di studio con l'intento di tracciare una mappa degl'Istituti Culturali del Vallo di Diano (archivi, biblioteche, musei, società operaie di mutuo soccorso, associazioni culturali, bande musicali e cori polifonici, gruppi folkloristici, compagnie teatrali, organi di stampa, emittenti radiofoniche e televisive, pro loco e operatori culturali).